A cosa serve la tokenizzazione immobiliare?

Immagina di dover comprare un appartamento ogni volta che vuoi visitare una città: questa regola assurda consentirebbe solo a pochi privilegiati di andare in vacanza.

È per questo motivo che esistono servizi come alberghi ed AirBnb, che consentono alle persone di viaggiare in maniera molto più accessibile.

Allo stesso modo, noi di Alyon pensiamo che investire nel settore alberghiero debba essere alla portata di tutti, e non solamente di un’élite che può permettersi cifre da capogiro per possedere un hotel.

La pratica di tokenizzazione immobiliare adottata da Alyon ha già cominciato a mettere le radici nel mondo del real estate: in questo articolo, andremo ad analizzare tre casi particolari di utilizzo della blockchain per la vendita e gestione di strutture immobiliari.

1. Condominio di lusso a Manhattan (New York) – $30 milioni

Ponte su Manhattan
Ponte nei pressi di Manhattan. Fonte: Michał Ludwiczak (Pexels)

12 unità da 160 metri quadri ciascuna, per un valore totale di 30 milioni di dollari: questi sono i dati della prima grande struttura di New York ad essere venduta completamente sotto forma di token digitali. Ryan Serhant, il broker dietro questa transazione avveniristica, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

«The market in New York is always strong, but it can take some time to sell for the right price in a new construction building. With blockchain tokenization, we can remove the unruly pressure of traditional bank financing, which is much healthier for the project and all of the stakeholders. Tokenization is paving the way for a new forefront in real estate development»

«Il mercato di New York è sempre forte, ma la vendita di un nuovo immobile al prezzo giusto richiede sempre del tempo. Con la tokenizzazione su blockchain, possiamo rimuovere la pressione sfrenata dei finanziamenti delle banche, favorendo il progetto e i suoi sostenitori. La tokenizzazione sta tracciando la strada per una nuova avanguardia nello sviluppo del mercato immobiliare»

Grazie alla tokenizzazione, il condominio di lusso è stato rapidamente venduto ad investitori provenienti da tutto il mondo.

2. Villa AnnA, Boulogne-Billancourte (Parigi) – €6,5 milioni

Vie di Parigi. Fonte: Laura Stanley (Pexels)

Eretta in un paesino vicino a Parigi, Villa AnnA è la prima grande proprietà immobiliare europea ad essere venduta interamente tramite token digitali.

La vendita ha seguito tre passaggi:

  1. Acquisto dell’immobile e trasferimento di proprietà ad una società per azioni creata ad hoc;
  2. Divisione della società in 10 azioni;
  3. Divisione delle azioni in 100.000 token ciascuna.

Alla fine di questo processo, Villa AnnA è stata di fatto divisa in 1.000.000 token dal valore di €6,50 ciascuno, per una cifra complessiva di €6,5 milioni di euro – pari al valore della proprietà. Questa strategia ha garantito l’acquisto di frammenti della proprietà ad una folta schiera di investitori, posando la prima pietra per la tokenizzazione degli immobili in Europa.

3. Emirates Blockchain Strategy (Emirati Arabi Uniti) – ~ €2,5 miliardi risparmiati annualmente

Il porto di Dubai. La tokenizzazione immobiliare consentirà a chiunque di comprare una frazione di qualsiasi struttura aderente
Porto di Dubai. Fonte: Timo Volz (Pexels)

Nel 2018, gli Emirati Arabi Uniti hanno fatto notizia con l’Emirates Blockchain Strategy, un progetto statale che mira a convertire il 50% delle transazioni governative sulla blockchain entro il 2021.

Secondo i calcoli effettuati dalla Security and Commodities Authority (l’ente statale emirato che regola il mercato interno del paese), questo progetto risparmierebbe:

  1. 11 miliardi di dirham emirati (2,5 miliardi di euro) in spese di transizione e documenti;
  2. 398 milioni di documenti stampati annualmente;
  3. 77 milioni di ore di lavoro annuali.

Ma, ovviamente, il risparmio non è l’unico obiettivo del paese: tramite questo progetto, gli Emirati Arabi Uniti contano di introdurre la tokenizzazione tramite blockchain all’interno dello stato, attirando nuovi investitori da tutto il mondo grazie ai benefici garantiti da questa nuova tecnologia. Un’ottima prospettiva per il settore immobiliare, incluso nei progetti di tokenizzazione emirati.